Viaggio nell’Italia profonda che si è riscoperta fascista

di ALESSIO RIBAUDO

Fonte: Corriere della Sera - 16/06/2018

Visualizza la recensione

Il libro del giornalista Paolo Berizzi. Dalle parate nere ai raduni per finanziare Azione Skinheads
Un viaggio nel ventre dell'Italia grazie a storie, aneddoti e retroscena inediti con una tesi di fondo: c'è una parte del Paese che è «diversamente» fascista.
È questo il leit motiv di «NazItalia - Viaggio in un Paese che si è riscoperto fascista» (edito da Baldini + Castoldi, collana «I saggi», 424 pagine, 20 euro) scritto da Paolo Berizzi, 46 anni, inviato del quotidiano la Repubblica.
«Ai nuovi camerati, prima ancora di ottenere un peso alle urne, interessa avere la legittimazione dell'opinione pubblica», spiega nel libro l'autore che da diciotto anni si occupa di inchieste sull'area dell'estrema destra italiana e ne ha indagato origini, caratteristiche e strategie.


Libri associati