Pep e Josè, il duello infinito

di Massimo Grilli

Fonte: Corriere dello Sport / Stadio - 10/09/2016

Visualizza la recensione

«Pep si erge a profeta della sportività assoluta, il cavaliere senza macchia e senza paura che porge la mano all'avversario prima e dopo la battaglia; Mou pare invece l'epigono calcistico di quel ministro italiano - Rino Formica - che definì la politica "sangue e merda", perché questo dice la pancia dei tifosi, non a caso innamorati di lui». Eccoli Guardiola e Mourinho, i duellanti (il titolo evoca il bellissimo film di Stanley Kubrick): il bene e il male, il cattivo e il buono, il sofisticato genio della panchina e lo scorrettissimo capopopolo.


Libri associati