Ascesa e caduta di un finanziere diventato attivista per i diritti umani

di Maddalena Dalli

Fonte: Economia Italiana - 05/12/2016

In Red Notice. Scacco al Cremlino Bill Browder racconta, in una avvincente biografia che si legge alla stregua di un thriller, la sua incredibile parabola russa
Con la benedizione di un certo Lee Child («Si legge come un thriller con protagonista un eroe solitario calato in un ambiente pericoloso e ostile... ma è tutto vero»), arriva sui nostri scaffali Red Notice. Scacco al Cremlino, una intrigante quanto avvincente biografia personale e politica di un «attivista per caso». Un lavoro che, come ha avuto modo di annotare il Washington Post, «si propone inizialmente alla stregua di un romanzo di formazione per poi finire in tragedia greca».
In buona sostanza, un viaggio attraverso i primi anni del capitalismo russo, che ha visto l’autore, Bill Browder, trasformarsi da hedge fund manager in un paladino dei diritti umani. Una conversione che ha attraversato momenti di riflessione profondi e che si è dipanata in un contesto certamente difficile: quello rappresentato dalla Russia, un Paese dove i diritti bene e spesso non vengono rispettati, in quanto la macchina politica si muove soprattutto al servizio dei bisogni dello Stato e l’uomo viene considerato come una semplice pedina sacrificabile. Forse memori di quanto ebbe a dire quel despota di Stalin: «Se non c’è l’uomo, non c’è il problema»... CONTINUA A LEGGERE


Libri associati