Cándito Mimmo

Cándito Mimmo

Giornalista e scrittore, è una delle firme di prestigio de «La Stampa», sulle cui pagine – come inviato speciale, corrispondente di guerra, commentatore di politica internazionale – ha raccontato le più drammatiche crisi mondiali degli ultimi quarant’anni, dal Medio Oriente, dall’Afghanistan, dal Golfo, dall’Africa, dall’America Latina, dal Maghreb, dall’Europa dell’Est, dall’Asia. E poi l’Australia, la Turchia, l’India, la Spagna, i terroristi dell’Eta e dell’Ira, gli indios perduti nelle giungle dell’Amazzonia e fra le totora del Perù. Docente di Teoria e tecniche del linguaggio giornalistico all’Università di Torino, è direttore della rivista letteraria «L’Indice dei libri» e presidente italiano di Reporters sans Frontières. Ha vinto numerosi premi giornalistici come «Miglior inviato speciale italiano». Il suo libro più recente è 55 vasche. Le guerre, il cancro, e quella forza dentro (2016).


Dello stesso autore